mercoledì 2 febbraio 2011

Partecipo a :





Premi bellissimi su questi due blog,Accorrete.

Per una vita che nascerà...


lunedì 31 gennaio 2011

Sapori d'infanzia





Ogni stagione ha il suo frutto. Ed ecco che in questo periodo nei negozi di generi alimentari o dal fruttivendolo (verduraio come lo chiamiamo qui ), compaiono "Gli Erbi". Che sono direte voi? Quando anticamente , ma nemmeno troppo, le persone dovevano campare con quello che madre natura offre , si avventuravano sulle pianure, nei vigneti, negli olivi e raccoglievano tanti generi di erbe selvatiche tra i quali l'aglione, il finocchietto, la patata (non il tubero), il ginestrello, il castracan, le cicerbde, le rusuline, i raponzli, le orecchie d'asino e chi più ne ha più ne metta. Gli erbi vengono cotti poi assieme ai fagioli e costituiscono credetemi un toccasana per intestino e fegato,oltre che per il palato. Un'altra gustosissima cosetta che allietava i pomeriggi di noi bambini (e lo fa ancora oggi) è la cosidetta "calda-calda" chiamata anche farinata in Liguria o cecina in toscana. Un impasto di acqua olio e farina di ceci cotta rigorosamente nel forno a legna e spolverata di pepe ...è la fine del mondo.Ripenso a mio padre quando la mangio che amava gustarla con tanto pepe e leggermente bruciacchiata.Se passate di qui non esitate ad assaggiarla la trovate tutto l'anno. Buon appetito

Cerca nel blog